L’AMORE INCONDIZIONATO

HA PER PIGIAMA L’ABITO BIANCO

Fotografo: Alessandro Baglioni – Testo: Vanessa Bellan
Cerimonia e ricevimento: Borgo Pian Dei Mucini, Massa Marittima – Grosseto

Ciò che distingue le foto di un matrimonio da quelle di tutti i giorni è l’unicità di certe espressioni.

Nel giorno più importante di tutti vedo spesso il volto degli sposi vestirsi di un sorriso che va oltre il sorriso di sempre. Magari non lo sai neppure tu che guardi le foto come possano sorridere nella quotidianità quelle due persone però percepisci ugualmente che in quel giorno particolare quelle labbra avevano una mezza luna diversa, speciale, unica.

Ecco, ero seduta in studio col taccuino in mano mentre picchiettavo ritmicamente la matita sulle labbra cercando l’ispirazione per un nuovo racconto,  quando mi sono caduti gli occhi sulle fotografie del matrimonio di Antonio e Scilla e questa sensazione non l’ho avuta, anzi il primo pensiero che mi ha assalita è stato:

“Forse si sposano ogni giorno da quando si sono incontrati”

I gesti, i sorrisi, gli abbracci, aveva un’impronta di perfetta quotidianità.

Ci sono coppie delle quali guardi l’album di matrimonio e pensi:

“Quel giorno erano davvero felici”

Poi ci sono coppie come Antonio e Scilla che ti portano a domandarti come diavolo facciano a essere sempre così tanto felici.

C’è una foto di tutta la famiglia in un giardino bellissimo che mi fa immaginare che quella mamma prepari tutte le mattine la colazione in abito bianco e che qualche volta il caffè bollente abbia macchiato la giacca del marito in ritardo per andare a lavoro.

Sono certa che se avessi chiesto ad Alessandro di scattare la stessa foto, nello stesso posto ad un mese di distanza, ma con i protagonisti in jeans e maglietta e di lunedì nell’ora di punta, il risultato sarebbe stato lo stesso, una felicità incondizionata.

L’amore e la felicità sono una cosa, l’amore incondizionato e la felicità incondizionata un’altra.

I primi due variano, hanno picchi e momenti di stasi e talvolta toni bassi.

Ciò che è incondizionato è estremo sempre, non si contiene neppure nelle formalità. Non è tepore, è febbre alta che non scende se entri nel letto e non sale se corri in mezzo alla neve. Non è guerra e poi pace e poi ancora guerra. È incessante rivoluzione, è il non riuscire più a distinguere quando si è felici e quando si è ancora più felici perché tutto è costantemente molto di più di come ci hanno detto dovesse essere.

L’amore incondizionato fa dell’eccezione la regola che scandisce la vita e forse Antonio e Scilla si svegliano veramente ogni mattina e promettono di amarsi in salute e malattia finché morte non li separi e finiscono puntualmente per festeggiare facendo una passeggiata al parco.

Grazie a Antonio e Scilla che mi hanno ricordato che l’amore incondizionato non viene alterato minimamente dalla condizione di sposa e sposo e può arrivare a confondere quale mattina abbia fatto colazione in pigiama e quale in abito bianco.

UNCONDITIONAL LOVE

WEARS A WHITE GOWN FOR PAJAMAS

Wedding Photographer: Alessandro Baglioni – Story Teller: Vanessa Bellan
Ceremony and reception: Borgo Pian Dei Mucini, Massa Marittima – Tuscany

That which distinguishes a wedding photo from your regular every day picture is the uniqueness of certain expressions.

In the most important of days, I often see the faces of the bride and groom wearing a smile that goes beyond that of the routine smile. As you look at the photos, you may not know how they smile on an everyday basis, but you can perceive just the same that on that particular day, those lips had a different, special and unique shape to them.

You see, I was sitting in the studio with a notepad in my hand as I rhythmically tapped the pencil to my lips trying to find the inspiration for a new story, when my eyes fell upon the photos of Antonio and Scilla’s wedding. Immediately, when I saw their smiles, the first thought that popped into my head was,

“Maybe they’ve been marrying each other every day since they met”!

The gestures, the smiles, the hugs, seemed like a natural, daily occurrence.

For some couples, you look at their wedding albums and you think,

“They were really happy that day”.

Then, there are couples like Antonio and Scilla that cause you to ask yourself how in the devil is it possible that they can always be so happy?

There was one particular picture of the entire family in a garden, and it sent my imagination wandering.  It was as if I could see the Mamma as she prepared breakfast in a white gown every morning and that sometimes the boiling coffee stained her husband’s jacket as he was already running late for work.

I am certain that if I were to ask Alessandro to take the same picture in the same place, but with the main characters in jeans and a t-shirt, one month later on a Monday at the same exact time, the result would be the same, unconditional happiness.

Love and happiness is one thing, unconditional love and happiness is another.

The first two may differ; there are ups and downs and moments of stagnation.

Unconditional love is always extreme, and may not be constrained. It is not warmth. It is a high fever that will not come down if you get into bed, and will not rise even if you run in the middle of the snow. It is not war and then peace and then war, yet again. It is incessant revolution. It is not being able to distinguish when you are happy and when you are even happier because it is constantly much more than what you ever imagined it could be.

Unconditional love is the exception to the rules defining life, and maybe Antonio and Scilla really do wake up every morning and promise to love each other in sickness and in health until, death do they part and religiously conclude their vows by celebrating with a walk in the park.

Thank you to Antonio and Scilla who reminded me that unconditional love is not minimally, transformed by the condition of being husband and wife, and that it is possible to confuse the morning you had breakfast in pajamas with that in which you were wearing a wedding gown.

[wysija_form id=”1″]

Copyright 2016 © Alessandro Baglioni - AB World Studio - Via Aurelia Nord 219, Grosseto - Tel. +39 335 332889 - P.Iva 01062790538