SI, LO VOGLIO

CINQUE FIGLI, UNA MAMMA, UN PAPÀ E UNA SCINTILLA D’AMORE

Fotografo: Alessandro Baglioni – Testo: Jodi Cutler
Cerimonia e ricevimento: Castello Banfi, Il Borgo – Montalcino, Siena – Tuscany

I miei anni alla scuola elementare mi hanno insegnato molte lezioni di vita preziose nei posti più inaspettati, come il giardino. Ricordo che quel giardino, fonte di gioia per la maggior parte dei bambini, per me diventò un campo di battaglia e la monkey bar, della quale non riuscivo ad andare oltre il terzo piolo, la mia prima nemica. Vedevo ba,bini sudati salire, attraversare quella scala altissima e scendere con una facilità pazzesca, mentre per me cercare di passare da un lato all’altro senza ne cadere diventò una sfida con me stessa, lo stimolo ad superare il mio limite: superare il terzo piolo. La cosa peggiore era che, ogni volta che cadevo mi ritrovavo alle prese in giro dei bambini che chiamavano, “Sei una femmina, vai a saltare la corda!” ma io non mollavo e tornavo ad arrampicarmi per riprovare. Un giorno mi feci feci male cadendo e fu la mia prima sconfitta. Poi giocai a calcio. Parlai di Barbie e Ken con le miei amiche, vinsi un barratolo di nutella per aver risposto ad un problema difficile in Matematica ed ebbi la mia prima cotta per un bimbo con i cappelli scuri e gli occhi di color nocciola.

Poi, un giorno, la maestra richiamò tutti i bambini per tornare in classe, e mi ritrovai sola con quel bimbo bello che aveva appena attraversato quella scala orizzontale in alto. Lui mi guardò, sorrise e mi disse, “Su, coraggio, fallo te!”

Il mondo magicamente si fermò. Ho salito i tre gradini, sentivo il mio cuore battere e misi le mie mani sul primo piolo. I miei occhi trovarono i suoi e volai dall’altra parte senza quasi accorgermene. Quando raggiunsi l’ultimo piolo, saltai giù e lo guardai. Lui mi baciò sulla guancia e corse dentro la scuola. Meravigliata, guardai quella maledetta monkey bar e per la prima volta nella mia vita, sentii la scintilla d’amore.

L’amore ti rende invincibile. Ti guida attraverso la vita fino a quei momenti in cui le parole Mamma e Papà prendono vita e tu ti ritrovi ad allenare una squadra di calcio, girare hamburger e hotdog alla grigliata annuale della famiglia riunita e cammini sulle punte di piedi a mezzanotte travestita dal topino dei denti per lasciare soldini sotto il cuscino del tuo figlio.

Fai il bucato, sei l’autista, fai i compiti, lavori e sei la fan numero uno per sempre. I tuoi figli vengono sempre prima di te e la tua vita diventa una risposta alle loro domande. “Mamma, posso andare alla festa venerdì sera?” “Mamma, posso andare al cinema sabato?” “Mamma, abbiamo una partita domenica?”

Fai questo, fai quello e fai quell’altro… sei questo, quello e quell’altro

Riesci a fare tutto graziosamente perchè, alla fine della giornata, vai a letto accanto alla persona responsabile per la tua scintilla d’amore.

L’amore fa miracoli ed il modo migliore per insegnare ai tuoi figli il suo potere è di farglielo vivere attraverso di te come una Mamma ed un Papà che non si sono mai scordati di essere un uomo ed una donna sono diventati marito e moglie. Si sono guardati negli occhi, hanno sorriso ed hanno detto tre parole ricche di una storia di ginocchia sbucciate, di ti-amo-come-la-mia-vita e forte di cinque figli: “Si, lo voglio”.

Grazie a Dena e Peter per avermi ricordato che l’amore porta ad un ultra-passionale/ad un “guardami diritto negli occhi”/“in-questo-momento-siamo-io-e-te”/potentissimo: “Si!!!”

Auguri a Dena e Peter per il loro matrimonio bellissimo! Tantissimi auguri per anni ricchi di salute, felicità e amore potente!

I DO

FIVE CHILDREN, A MOM, A DAD AND A LOVE SPARK

Wedding Photographer: Alessandro Baglioni – Story teller: Jodi Cutler
Ceremony and reception: Castello Banfi, Il Borgo – Montalcino, Siena – Tuscany

My Elementary school years taught me many of life’s most precious lessons in the strangest places. The school playground, often a source of joy for most children, became my battlefield, and the monkey bars, my first enemy. I saw smelly boy after smelly boy swing across those bars with ease, and I became more and more determined to cross from one side to the next without falling and breaking an arm. I studied their techniques, took mental notes and decided to swing three at a time to build strength. Dropping after the third bar was oftentimes painful, but every single time I got back up to chants of, “You’re a girl, go play Chinese jumprope,” and swung across again.

At one point, I had managed to cross six bars when I fell hard and scraped my knee. I gave up for a while, and when my knee healed, became a Chinese jumprope prodigy. After, I threw myself into kickball. I talked Barbie and Ken with my girlfriends, won a pack of “Smarties” for getting an answer correct in Math class and had my first crush on a boy with wavy black hair and dark brown eyes.

Then, one day, the teacher called the class in from recess and I found myself alone with my crush who had just crossed all of the monkey bars with ease. He looked at me, smiled and said, “Come on, you do it!”

The world stopped. I climbed the three steps, my heart pounding and put my hands on the first bar. My eyes locked with his and I flew across those bars. When I reached the last bar, I jumped down and looked at him. He kissed me on the cheek and ran into the school. I looked at the bars in wonder and for the first time in my life, I felt the love spark.

Love makes you invincible.

A series of love sparks guides you through life to the moment when Mommy and Daddy become verbs and you find yourself coaching baseball teams,  hosting July 4th watermelon seed spitting contests and tiptoeing through the house at midnight for yet another Tooth Fairy money drop under the pillows of your sleeping children.

You do the laundry, drive carpools, work, do homework, and cheer on your kids from the sidelines. Your children come first and your hectic lives revolve around them and all you must do on a daily basis. Do they have a slumber party on Friday night? Do they want to go to the movies or to the mall? Do we have a game this weekend?

You do, you do and you do some more.

You manage to do it all, gracefully because at the end of the day, you go to bed next to the person responsible for that spark.

Love leads to miracles and the best way to teach your children the power it brings, is to let them live it firsthand through you.

A Mother and a Father who never forgot to be a man and a woman, become husband and wife. They look into each other’s eyes, smile and say two tiny words filled with a history of scraped knees, monkey bar moments and I love you’s to the moon and back, five children strong: “I do”.

Congratulations to Dena and Peter on their beautiful wedding! Cheers to many more years of health, happiness and that unique and powerful love spark!

[wysija_form id=”1″]

Copyright 2016 © Alessandro Baglioni - AB World Studio - Via Aurelia Nord 219, Grosseto - Tel. +39 335 332889 - P.Iva 01062790538